La Forfora canina

Pubblicato da Wash Dog Alessandria 11 mesi fa

La forfora o seborrea non è facile da combattere, nemmeno quando a patirne gli effetti sono i nostri amici a 4 zampe. Queste piccole scaglie bianche sono costituite da cellule morte che si distaccano dalla pelle causando molto prurito e risultando anche antiestetiche.

CAUSE DELLA FORFORA CANINA :

Le cause della forfora nei cani sono molteplici e bisogna analizzare attentamente la situazione prima di procedere con prodotti specifici. Tra le più comuni cause della forfora canina troviamo:

L’allergia

Gli allergeni che possono provocare la forfora nel cane sono molteplici: polvere, pollini, detergenti per la casa e alcuni alimenti. Alcuni di essi provocano una reazione topica che avviene in una zona specifica del corpo del cane che viene a contatto diretto con l’allergene, oppure in altri casi la reazione allergica può interessare aree non direttamente esposte all’allergene.

Chyletiella

Questi fastidiosi acari bianchi infestano la pelle e il pelo del cane, e vi depongono le uova provocando forti pruriti.

Infezioni fungine o batteriche della pelle

 Questo tipo di infezioni sono alla base di molti casi di dermatite canine e possono arrivare ad interessare anche tutto il corpo dell’animale.

 Bassa umidità

 Se vivete in una zona particolarmente secca, il tasso di umidità nella vostra abitazione potrebbe essere troppo basso; in questi casi la pelle del cane tende a seccarsi e di conseguenza l’animale inizi a grattarsi provocando dei graffi che peggiorano le condizioni della pelle.

 Cattiva alimentazione

 Se il cane non ha sempre a disposizione acqua da bere o ha un’alimentazione carente di vitamine, minerali e grassi, può incorrere facilmente nel problema della forfora.

 

 OVVIAMENTE QUESTE SONO LE CAUSE PIU' COMUNIma non bisogna dimenticare che la forfora canina può essere sintomo di altre patologie anche più gravi, come ad esempio la Leishmaniosi.

 

 RIMEDI PER LA FORFORA CANINA : 

 Bagni regolari sono essenziali per lavare via la forfora prima che si accumuli nel pelo. Durante l'inverno un bagno al mese è più che sufficiente, mentre nella bella stagione, due bagni al mese dovrebbero contribuire a mantenere il pelo sano e pulito.

  • Lo shampoo antiforfora per cani si rivela un importante metodo per contrastare questo problema, alcuni shampoo per cani sono progettati per prevenire ed eliminare la forfora grazie al principio attivo dello zolfo o dell’acido salicilico. Bisogna sapere che lo shampoo antiforfora progettato per gli esseri umani non è adatto per i cani, quindi non bisogna mai utilizzarlo.

  • Spazzolare il pelo del cane in modo accurato, almeno una volta al giorno aiuta a distribuire gli oli naturali dal pelo e a massaggiare la pelle, che promuove la produzione degli oli.

  • Migliorare la dieta. Utilizzare un mangime di alta qualità che contiene abbastanza grassi (quelli buoni, non solo grasso di pancetta), e investire in un buon integratore nutrizionale è sicuramente un’ottima scelta per contrastare la forfora canina. In più è essenziale disporre diverse ciotole con l’acqua in tutta la casa in modo che il cane avrà sempre accesso ad acqua fresca.

    Nel nostro Store potete acquistare lo "Shampoo Latte Antiforfora Idratante"

    della linea GEA dell' azienda Baldecchi, specializzata in cosmetici specifici per cani e gatti a base di componenti naturali.

    Di seguito la scheda tecnica :  

    Coadiuvante nel trattamento della desquamazione cutanea

    Lo Shampoo Latte Antiforfora Idratante svolge un’azione riequilibrante del film idrolipidico, è coadiuvante nella cura degli stati di desquamazione cutanea (seborrea secca) e nel trattamento topico delle affezioni cutanee. Aiuta ad eliminare le squame e riduce la secchezza cutanea idratando la pelle.
    L’azione detergente di questo shampoo per cani e gatti è data da una miscela di tensioattivi atti a detergere epidermidi sensibili o irritate, con peli fragili e con lieve odore di rancido. Fra i tensioattivi spicca la presenza di un cocco polipeptide di soia, detergente dermofi lo ad alta tollerabilità cutanea. Inoltre nella formula troviamo i seguenti componenti:

    • Esteri di acidi da frutta: idratanti e deodoranti, penetrando nel pelo donano corpo e forza

    • Idrolizzato proteico di avena: protettivo ed idratante

    • Latte di avena: emolliente, idratante e lenitivo

    • Tea tree oil (olio di Melaleuca): battericida, fungicida e igienizzante cutaneo naturale

    • Propoli: ha proprietà antibatterica e purifi cante

    • Acido salicilico: cheratolitico, favorisce l’idratazione della cheratina.

    Contiene (Reg. 648/2004/CE)

    Tensioattivi anionici (≥ 5 e < 15%), Tensioattivi anfoteri (< 5%), Tensioattivi non ionici (< 5%), Phoenoxyethanol, Sodium benzoate, Profumo.

    Contiene Inoltre:

     Propoli, Tea Tree Oil, Esteri degli acidi da frutta, Acido Salicilico.

     MODO D'USO:

     Bagnare il pelo abbondantemente. Diluire 2 cucchiai di shampoo ogni 10 Kg di peso dell’animale con 0,5 – 1,5 litri di acqua a seconda della taglia. Versare metà della soluzione così ottenuta sul pelo bagnato; massaggiare il manto dell’animale dai cinque ai dieci minuti, fino ad ottenere una morbida schiuma; risciacquare, ripetere l’operazione con l’altra metà della soluzione. Risciacquare accuratamente, fino a completa eliminazione dello shampoo. Tamponare con degli asciugamani ed asciugare con phon a temperature medio basse.

     Frequenza di utilizzo: Si consiglia di utilizzare il prodotto due volte la prima settimana, poi una volta a settimana per altre 4 settimane. Continuare il trattamento con shampoo dermoprotettivo ogni 15 giorni e poi passare ad una volta al mese.

    Per un trattamento più completo e duraturo è consigliabile somministrare anche i mangimi complementari Lenidermogea e/o Olio di Pesce.